Modi di fumare erba in giro per il mondo

Modi di fumare erba in giro per il mondo

Dimmi come fumi e ti dirò chi sei... Potrebbe essere un gioco divertente, visto che esistono decine  e decine di modi per fumare l'erba!

È divertente che esistano così tanti modi di fumare l'erba, creati dalla fantasia galoppante dei fumatori più accaniti: sembra quasi la grande conferma della teoria (assolutamente dimostrata e condivisa) secondo cui fumare l'erba stimola la creatività. In effetti esistono tecniche curiose, originali e a volte anche complesse per non farsi prendere dall'abitudine e abbandonarsi alla routine da cartina e filtro. 

Ecco una breve guida che vi aiuterà a non perdervi nella jungla delle mille tecniche di fumo!


BONG

Il bong non mette tutti d'accordo, ma se siete amanti delle boccate poderose e siete fumatori abituali con una buona resistenza, di certo lo troverete interessante. Il mondo dei bong è variegato, ne esistono di molte forme e misure, e bisogna stare attenti a non fare una scelta dettata solo dall'estetica. In generale tutti i bong generano una grande quantità di fumo per singolo tiro, molto superiore a quella di qualsiasi altro strumento.

Il vantaggio principale di questo metodo sta specialmente nell'acqua contenuta nel bong, che raffredda il fumo e funziona anche come filtro, riducendo al minimo le componenti come resine e nicotina. 


MELA PIPA 

Una mela al giorno toglie il medico di torno. E allora perché non aggiungerla anche alla vostra weed routine? Utilizzare la mela è un trick molto creativo e pratico per fumare l'erba in modo diverso dal solito. Non è difficile da preparare e regalerà un sapore diverso ad ogni boccata. 

Come si fa? Per prima cosa, prendete una mela e scavate un piccolo braciere alla sommità; lì è dove posizionerete la marijuana. È necessario poi creare un canale per far scorrere il fumo, perciò dovrete svuotare un po' il centro del frutto. Il terzo e ultimo passaggio è creare un buco su uno dei due lati, da cui far uscire il fumo. La polpa della mela darà un sapore tutto nuovo al fumo, vi piacerà!



BRATEE DI MAIS

Le brattee di mais sono la nuova frontiera del fumatore tradizionale. Si tratta di una soluzione alternativa all'utilizzo le cartine, infatti sono diventate molto popolari soprattutto tra i fumatori attenti alla propria salute. In Giamaica e California, le brattee di mais vengono utilizzate regolarmente come alternativa alle cartine.

Dopo essere state essiccate, le brattee di mais risultano molto facili da arrotolare ed essendo fibrose bruciano lentamente e si possono chiudere in modo saldo. 


COLTELLI CALDI

Il metodo del coltello caldo è forse la più antica tecnica per fumare cannabis o hashish. È semplice e  non richiede nulla che non sia già in casa. Tutto ciò che serve sono due coltelli ed un elemento riscaldante. Bisogna accendere il fornello e posizionarci sopra i coltelli; quando saranno caldi, posiziona un po' di erba/hashish su un coltello e pressa con l'altro. Inizierà ben presto a fare fumo, quello è il momento di aspirare

Alcuni fumatori preferiscono aspirare il fumo in maniera libera, senza utilizzare uno strumento per convogliarlo in una direzione, mentre altri preferiscono utilizzare una bottiglia di plastica tagliata a metà o il rotolo di cartone della carta da cucina. 


BLUNT DI ROSA

Il blunt di rose non è quasi mai menzionato quando si parla di metodi alternativi per fumare, ma molti sostengono che si tratta di un metodo divertente e non troppo complicato per cambiare modo di fumare. E poi per farlo servono solo 3 petali di rosa ed un forno!

Preriscalda il forno e – quando sarà abbastanza caldo – metti i petali in una padella al suo interno per circa 10 secondi. Tira fuori la padella, lecca i petali di rosa ed incollali insieme per formare un blunt. Rimettili nel forno per altri 10 secondi, senza farli diventare troppo secchi. Se diventeranno secchi non si arrotoleranno bene e si sbricioleranno. Tirali fuori dal forno, lasciali raffreddare un attimo e rolla un blunt di rosa.


BONG GRAVITAZIONALI

Un bong a gravità è un convogliatore alimentato ad acqua che produce fumo molto concentrato. Viene realizzato usando due contenitori vuoti che incanalano il fumo attraverso l'acqua e verso il passaggio di uscita. L'effetto si ottiene combinando la gravità con l'aumento della pressione dell'acqua.

A differenza di un normale bong, questo strumento spinge il fumo attraverso il foro di uscita e direttamente nei polmoni, fornendo una potente dose di THC in una sola volta. Per questo motivo, il loro uso non è consigliabile ai principianti. Purtroppo i bong gravitazionali sono difficili da reperire nei normali head shop e sono illegali in molti paesi, inclusi gli Stati Uniti.

Questo è un peccato, perché potrebbero essere la soluzione migliore per i fumatori a scopo terapeutico, dal momento che permettono di assumere una forte dose di THC in una sola boccata. 


VAPORIZZATORE 

La vaporizzazione è un metodo che consiste nel surriscaldare la Cannabis fino a rendere il THC e gli altri cannabinoidi contenuti all'interno di una cima inalabili sotto forma di vapore. Si tratta di un sistema molto più sano rispetto alla combustione ed è considerato uno dei migliori modi per assumere erba a scopo terapeutico

La vaporizzazione richiede temperature molto più basse della combustione, perciò le cime saranno soltanto "surriscaldate" senza generare fumo e né altri composti nociviUsando un vaporizzatore vi renderete conto che le cime sprigionano sapori molto più intensi. 

Il vapore contiene un maggiore contenuto di cannabinoidi, quindi dovrete assumere quantità d'erba inferiori per ottenere gli stessi effetti di una canna. Inoltre le cosiddette AVB - Already Vaped Bud,  ovvero cime già vaporizzate, potranno essere riciclate per realizzare deliziose ricette, per sfruttare al meglio tutto il potenziale delle vostre cime.

0 commenti

Scrivi un commento

I commenti sono moderati