Come lavoriamo la Cannabis legale.

Come lavoriamo la Cannabis legale.

Una essiccazione controllata regala sempre buoni frutti.

 

 

La nostra esperienza nella coltivazione della Cannabis in Italia deriva da molto lontano e si nasconde tra i segreti che ci hanno tramandato i nostri “vecchi”, esperienze uniche al servizio delle migliori infiorescenze di Cbd presenti sul mercato. Il nostro Mastro Canapicoltore coordina tutta la filiera lavorativa controllando in maniera assidua i processi di produzione, ognuno con principi standard e certificati. Una di queste fasi è l'essiccazione, ne abbiamo parlato con il responsabile Gennaro al quale abbiamo chiesto:

 

Qual'è la tua esperienza personale legata alla coltivazione di Cannabis?

“La premessa è che sono un appassionato e un sostenitore di questa pianta, fin da quando ne ho scoperto i molteplici benefici, attraverso le testimonianza scientifiche che ho scoperto per una mia curiosità personale. Volevo approfondire e mi sono documentato, soprattutto attraverso i medici che conoscevo e alcune storie di pazienti che ho scoperto durante questa mia ricerca personale. Ogni cosa nuova che imparavo era un'emozione: sapere che tramite questa pianta si potesse costruire una casa, alimentarsi, curarsi o prevenire comuni patologie è una sorta di rivoluzione, almeno dal mio punto di vista. La curiosità verso questa pianta mi ha portato a partecipare a diversi eventi, tra cui il Canna-Fest di Praga dove, oltre a continuare la mia ricerca ho conosciuto alcune persone che hanno cambiato la mia vita. Ed è cominciato questo percorso di collaborazione. Io ho messo al servizio di Terre Di Cannabis la mia esperienza e l'azienda mi ha dato fiducia: così è iniziata questa avventura nel mondo delle infiorescenze di canapa legale.”

 

Come funziona il processo di essiccazione della canapa?

Le nostre piante di Cannabis light, estirpate dal campo sono appese a testa in giù per cicli di periodi prestabiliti in una struttura asettica, senza nessun tipo di contatto esterno, soprattutto con sostanze organiche che potrebbero mutuarne le caratteristiche; tutto questo avviene in una struttura che abbiamo costruito appositamente, buia, ventilata in modo costante e con una temperatura che varia, a seconda della specie, tra i 15° e i 22° C. Anche l'umidità è un altro parametro fondamentale, è sotto il nostro controllo ed è tarata tra il 40% e il 60%.

 

Dopo avere un prodotto essiccato come procedete?

Nella seconda fase ogni pianta viene presa in consegna da un nostro operatore che seleziona e recide le migliori infiorescenze in modo manuale, questa operazione è molto delicata e allo stesso tempo fondamentale per ottenere dei buoni risultati. Poi i fiori di Cannabis “vengono passati” all'interno di una macchina che provvede ad effettuare il primo “trimming” meccanico, successivamente arrivano ad un altro operatore che effettua un "trimmaggio" a livello manuale, che è molto più preciso e specifico per ogni infiorescenza. Una volta terminato questo livello di produzione, i fiori vengono posti su dei ripiani (traspiranti) orizzontali in cui avviene un'altra essiccazione controllata, verifichiamo quotidianamente alcuni parametri molto importanti come la percentuale di disidratazione ed eventuali attacchi di agenti atmosferici che potrebbero danneggiare le infiorescenze. Grazie al monitoraggio costante, questa stagione non abbiamo avuto grossi problemi, anzi è filato tutto liscio. Ma sappiamo che è così perché siamo attenti a tutti questi processi.

 

Perché utilizzare attrezzature tecnologiche? C'è differenza con il lavoro manuale?

L'azienda ci ha messo nelle condizioni migliori, abbiamo a disposizione le migliori attrezzature tecnologiche presenti sul mercato, abbiamo anche altri strumenti brevettati appositamente dal nostro laboratorio di ricerca. La manualità però rimane un fattore fondamentale e imprescindibile, alterniamo quindi strumentazioni tecniche alle sapienti mani dei nostri collaboratori. Facciamo dei piccoli corsi di aggiornamento con un ragazzo che ha vissuto negli States, collaborando in diverse farm e acquisendo una grandissima competenza nel “trimmaggio”. Esperienza e affidabilità delle tecnologie e formazione continua sono alla base del nostro team di lavoro.

 

Come vengono trattate le infiorescenze?

Le nostre infiorescenze di canapa legale sono biologiche al 100%, sappiamo che durante il ciclo naturale della pianta vengono prodotti e sviluppati diversi composti, tra tutti i terpeni, che non solo sono la difesa naturale della Cannabis ma soprattutto i connotati principali in quanto a odore e sapore. La location è fondamentale, nel nostro caso anche la temperatura, visto che siamo in montagna e c'è molta escursione termica notturna: è in quel momento che si sviluppano le resine e gli olii essenziali della pianta, questo quando ancora è nel campo. Anche nella fase di essiccazione bisogna stare molto attenti perché i componenti biologici della pianta potrebbero ridursi o addirittura svanire, è tutto una questione di anticipare i tempi, e in questo modestamente, siamo i numeri uno.

 

La nostra conversazione con Gennaro sta per volgere al termine e mentre mi prende sottobraccio per accompagnarmi all'uscita mi confida.

“In fondo è tutto una questione d'amore, questo non lo potevo dire prima e forse non si sarebbe manco capito ma ti assicuro che alla fine è tutta una questione d'amore. E noi ce ne mettiamo molto”.

0 commenti

Scrivi un commento

I commenti sono moderati