Tisana di cannabis light

Tisana di cannabis light

Se dovessimo chiedere alla prima persona per strada: come si usa la Cannabis? Nel 99% dei casi direbbe -Si fuma! Nell'immaginario collettivo la Cannabis è una “cosa” che si fuma, al massimo si vaporizza, qualcuno può ipotizzare si possa anche mangiare. Ed è vero, la Cannabis si può utilizzare in tutte queste maniere ma esiste un altro modo per usufruire al meglio di questa pianta: il tè alla Cannabis. Un metodo antico quanto l'uomo, gustoso, piacevole e sano.

 

L'uso di Cannabis nella storia

Gli storici fanno riferimento alle popolazioni indiane come le prime ad utilizzare il tè alla Cannabis: il “bhang”, una pasta verde che viene tramutata in bevanda in una seconda fase, usata spesso durante le cerimonie religiose per trovare il proprio Dharma. Questa pasta viene prodotta con foglie, semi e germogli, pestati in un mortaio e unendo successivamente latte e burro chiarificato. Questa pratica è assolutamente diversa dall'infusione, perché prima “lega” i cannabinoidi presenti nella Cannabis a una forma di grasso, in questo caso il burro chiarificato, e dopo prevede l'infusione per preparare un tè. La maniera migliore per assumere i cannabinoidi in tutto il loro potenziale.

Ma perché tutto questo procedimento? Semplice: i cannabinoidi non sono solubili in acqua!

 

Decarbossilazione

Chimicamente questo passaggio viene definito decarbosillazione, semplificando è la conversione dei composti acidi e inattivi come il THCA e CBDA, tramite aumento della temperatura, in THC e CBD, i principi attivi che “ci interessano”. Quindi basterà cuocere per scaturire questo meccanismo. La Cannabis che avremo a disposizione, attraverso questo processo, sarà quindi pronta per l'infusione e ottenere un risultato soddisfacente.

 

Ingredienti

5gr di infiorescenze di Cannabis light

10gr di burro fuso

300 ml di latte di mandorla

alcune foglie di tè e infusore in metallo

zenzero e cannella a piacere

 

Procedimento

La prima cosa da fare è decarbossilare le infiorescenze di Cannabis light, per gustare al meglio il CBD presente, per cui distendiamo bene le nostre cime in un contenitore e mettiamole in forno a 110° per un'ora esatta. La temperatura ideale e perfetta sarebbe 106°, con i forni tradizionali è praticamente impossibile, per cui a meno che non abbiate qualche strumentazione per regolare la temperatura mettete su 110° e aspettate fiduciosi. Non sopra i 120° mi raccomando! Inizierebbe il processo di combustione e le infiorescenze perderebbero la loro efficacia.

Nel frattempo mescolate il burro, il latte, le foglie di tè e lasciate riposare a temperatura ambiente per 45'. A questo punto prendete una pentola aggiungete un litro d'acqua, il composto vegetale con burro e latte di mandorla, le infiorescenze all'interno dell'infusore metallico, e cuocete con temperatura bassissima per venti minuti circa. Setacciate, aggiungete zenzero, cannella e miele a piacere. E il vostro tè alla Cannabis light sarà pronto.

 

Effetti

Gli effetti benefici sono molteplici, molti studi scientifici hanno rilevato potenzialità terapeutiche per alleviare diverse problematiche legate all'apparato digerente come la digestione, i crampi, la diarrea e il reflusso acido. Il Cbd ha altre peculiarità e specifiche terapeutiche grazie all'azione anti-infiammatoria e anti-dolorifica che può ridurre alcuni stati dell'infiammazione al colon, le artriti e altre problematiche legate alla terapia del dolore.

0 commenti

Scrivi un commento

I commenti sono moderati